IL LAGO DI VIVERONE

Scoprire e vivere il nostro territorio

Il Lago di Viverone un’itinerario adatto a trascorrere le proprie vacanze

 

Questo lago si trova fra le province di Biella e Torino. E’ il terzo del Piemonte per dimensione, dopo il lago Maggiore e quello d’Orta. Ha una superficie di circa 6 kmq, una profondità massima di 70 mt ed un perimetro di circa 10,500 km.
Certamente non ha le isole e le attrattive delle maggiori località turistiche, ma ultimamente si è cercato di valorizzarlo con un discreto successo.

Il giorno migliore per visitarlo è l’ultima domenica del mese, nel periodo da aprile ad ottobre, quando vengono organizzate alcune proposte turistiche veramente interessanti.
Al lido di Anzasco si tiene il mercatino dell’Antiquariato: gli espositori sono un buon numero ed offrono un campionario abbastanza vario di merce.
Segnalo che la seconda domenica del mese invece vi si tiene il mercatino dell’Artigianato.
Vi è anche uno spazio erboso abbastanza ampio dove si può prendere il sole liberamente e si può fare il bagno in una zona delimitata dal pontile.
A partire dalle 11,00, sempre dal lido di Anzasco ci si può imbarcare su un battello che può trasportare fino a 55 persone e, nell’arco di 40 minuti, fare il giro del lago ascoltando la guida turistica che molto simpaticamente fornirà notizie e curiosità sul lago.
Il costo del biglietto è di 4,00 euro a persona.
Se ci si imbarca a Viverone alle 12,00, in più e al prezzo di 6,00 euro, vi verrà offerto un aperitivo con vino Erbaluce e stuzzichini forniti a turno da un ristoratore e viticoltore del lago.
Salendo poi un po’ sulla collina si può visitare il bellissimo castello di Roppolo. L’edificio attualmente privato è diviso fra ristorante, Enoteca Regionale della Serra e locali visitabili anch’essi soltanto l’ultima domenica del mese dalle 15,30 alle 19,00 (del castello vi parlerò prossimamente).
L’itinerario di cui vi ho parlato finora può essere fatto per conto proprio, (come abbiamo fatto noi) oppure, al costo di 19,00 euro, potete acquistare il biglietto “Lagovagando” che vi offre tutte queste proposte ed in più il pranzo presso un bar convenzionato sul lungolago di Viverone.

Castello di Roppolo: Risalente al X secolo, oggi è sede dell’Enoteca Regionale. Presso il castello è possibile la degustazione di vini e prodotti tipici.
Castello di Agliè: L’edificazione del suo nucleo centrale risale al XII secolo. Dal 1939 è di proprietà dello Stato, che l’acquistò dalla Casa Reale, e che poi lo adibì a museo.
Castello di Masino: Fu la residenza principale dei conti Valperga. Vi si possono ammirare affreschi, mobili di raffinatissima fattura ed un museo di carrozze settecentesche.
Santuario di Oropa: Dedicato alla Madonna Nera, si trova a circa 1.200 metri di altitudine sulle Prealpi biellesi in un anfiteatro naturale.
Biella: Di origini preistoriche, è famosa nel mondo per l’industria tessile.
Ivrea: Fondata dai Salassi nel IV sec. a.C., verrà poi chiamata dai Romani Augusta Eporedia (100 a.C). E’ famosa, oltre che per i monumenti e l’industria informatica, anche per il suo originale Carnevale, rievocazione storica durante la quale avviene la “battaglia delle arance”.
Aosta: Costruita dai Romani intorno al 25 a.C. con il nome di Augusta Praetoria Salassorum, è ricca di storia e cultura. Tra i suoi monumenti e luoghi d’interesse più famosi ricordiamo l’Arco di Augusto, il Teatro Romano, la Porta Praetoria, la Collegiata di S.Orso.

Torino: Probabilmente costruita sul Castrum delle truppe di G.Cesare durante le Guerre Galliche, ebbe nome Augusta Julia Taurinorum. Tra i suoi monumenti e luoghi d’interesse più famosi ricordiamo la Mole Antonelliana, il Museo Egizio, il Palazzo Reale, la Cattedrale di San Giovanni Battista nella quale è custodita la Sacra Sindone. Torino è famosa anche per l’industria automobilistica.
Milano: Fondata dalla popolazione celtica degli Insubri intorno al 600 a.C., nel 222 a.C. venne conquistata dai Romani che la chiamarono Mediolanum. Tra i suoi monumenti e luoghi d’interesse più famosi ricordiamo il Duomo, il Convento di Santa Maria delle Grazie, nel cui refettorio si trova l’Ultima Cena dipinta da Leonardo da Vinci, il Teatro alla Scala.

Altre attrazioni in zona: Karting a 5 Km – Maneggio a 4 Km – Discoteche sul lago Pizzerie e ristoranti tipici